TAPPETI INDIANI


Modelli, decorazioni e colori dei tappeti indiani

I Tappeti indiani sono dei complementi d’arredo che permettono di creare atmosfere calde e accogliente nella vostra casa.
 I Tappeti indiani, per le loro decorazioni e per la loro raffinatezza possono raccordate con qualsiasi tipo di arredamento, da quello classico a quello moderno.
I Tappeti indiani nascono intorno al1500 d.c. e all’inizio erano  realizzati solo per corte imperiale perché considerati come una piccola opera d’arte.
I Tappeti indiani sono contraddistinti da una tonalità particolari dalle gradazioni spente e tinte pastello come il blu chiaro, il giallo o il verde realizzato con prodotti chimici.
Ci sono alcune tipologie di tappeti indiani con campo totalmente vuoto, ma circoscritto da bordure adornate.
I bordi del tappeto indiano sono contraddistinti da una terra scura, al fine di produrre una contrasto con il colore del campo.
I disegni raffigurati nei tappeti indiani sono asimmetrici e prevalgono i motivi d’ispirazione floreali oppure è esaltato l’elemento naturalistico.
Foto tratta da http://www.cambiaste.com
Tappeto indiano Agra 
La tessitura è prodotto con nodi asimmetrici in lana e cotone mentre nella parte settentrionale dell’India si adopera la lana Kashmir.
In alcuni  tappeti indiani viene adoperata la seta e materiali pregiati come oro, argento oppure fili di seta.
I tappeti indiani possono essere realizzati con diverse tipi di lana a secondo della regione indiana dove sono prodotti, per esempio se opaco è stato prodotto a sud dell’India mentre nelle regioni del nord sono lucidi e risultano più morbidi.
Tra i tappeti Indiani maggiormente più famosi e noti per la loro qualità e bellezza troviamo  quelli Agra, Chandigar e Mirzapur.