SEPARÉ ETNICI


I separé etnici suggerimenti e idee su modelli, colori e forme

I separé etnici, chiamati anche paraventi, sono tra i complementi di arredo in occidente hanno avuto un grande successo grazie alla sua possibilità di poter separare le stanze creando una zona privata.
I separé etnici più noti e famosi e vantano una lunga storia sono quelli cinese. I paraventi cinesi la loro altezza varia da un metro e venti centimetri fino ad arrivare a tre e cinquanta centimetri.
In commercio si trovano una grande varietà di separé cinesi realizzati e decorati in modo differente, ci sono separé composto da pannelli, dipinti a mano oppure laccati che avrete solo l’imbarazzo della scelta.
Qualsiasi tecnica venga utilizzato i paravento cinesi sono sempre accompagnati da disegni pregiati e realizzati a mano con immagini di paesaggi, floreali (fiori di loto) oppure rappresentazione di animali come la gru, la tigre o animali mitologici come il dragone.
Foto tratta da http://www.houzz.com/

Oltre i paraventi cinesi ci sono anche separé provenienti da diversi paesi di grande qualità e bellezza come quelli indiani, giapponesi oppure indonesiani. Comunque i separé si possono dividere in due grandi gruppi, quelli che hanno una struttura in ferro battuto e quelli in legno con rivestimenti in resina oppure in tessuti.
I separé che presentano un rivestimento in cuoio o in resina hanno tinte più vivaci (rosso, blu cobalto, verde, arancione e giallo) e rallegrano l’ambiente e si adattano facilmente in qualsiasi tipo di arredamento.
I separé in legno hanno struttura spessa e risultano meno raffinato rispetto a quelli in ferro battuto. I tessuti usati per rivestimento è in fibre naturali come lino, cotone oppure iuta dalle tinte chiare e spente.
Ci sono anche separé con struttura in legno con uno strato in pannelli di fibre ordite come il rattan, vimini o  il bambù.