LAMPADARI ETNICI


Suggerimenti e idee nella scelta di forme, colori e materiali di lampadari etnici sospesi per arredare la vostra casa in modo esotico

I lampadari etnici, sono sospesi nel soffitto della stanza e diffondo una luce leggera e debole in confronto a quello che siamo abituati noi occidentali.
La luce debole che emettono i lampadari etnici sono dovuti principalmente all'uso diverso che hanno nei paesi originali, perché spesso sono utilizzati esclusivamente solo dopo il tramonto mentre durante il giorno si utilizza solo la luce solare, grazie anche alla presenza di molte finestre.
Foto tratta da http://en.wikigogo.org
Lampadario nello stile dell'estremo oriente
I lampadari etnici con la loro luce soffusa e leggera permettono di creare un ambiente esotico e fatato.
I lampadari etnici sono caratterizzati da forme e colori vistosi che spesso non sempre si potranno adattare a un arredamento sobrio oppure classico.
I lampadari etnici hanno forme fantasiose e che a noi occidentali possono sembrare anche buffe ma danno fascino all'interno della casa, tra le forme più correnti dei lampadari etnici, sono a stella, sfera oppure a spirale.
Foto tratta da http://www.decor4all.com/
Lampadari in stile orientale 

I lampadari etnici anche se hanno forme geometriche presentano angoli arrotondati e dolci dando un forte senso di eleganza. La struttura dei lampadari etnici è realizzata in  ferro battuto mentre il rivestimento può essere di carta di riso, di vetro satinato colorato, di pietra colorata oppure di fibre naturali come il rattan, bambù.
Foto tratta da http://erdexon.com/

Per quanto riguarda i colori variano a secondo del paese di provenienza, quelli africani sono di tinte marroni o beige che rifanno alla terra mentre i lampadari indonesiani sono realizzati in vetro satinato con variopinti.
Un discorso a parte sono i lampadari giapponesi o cinesi, realizzati in carta di riso. I lampadari Giapponesi sono realizzati in carta washi, prodotto dalla lavorazione della pianta di gelso, molto diffusa nel paese.

I lampadari giapponesi hanno forme sferiche possono essere decorati con tinte scure oppure con il rosso accesso con ideogrammi, sono simboli di buona fortuna oppure di augurio. I lampadari cinesi hanno colori più accessi come il giallo o il rosso e possono essere accompagnati da decorazioni con immagini di draghi o di uccelli.
I lampadari indiani hanno strutture in metallo e caratterizzati da un rivestimento di vetro colorato. Il vetro dei lampadari indiani permette, grazie al vetro, di diffondere e espandere la luce per tutto l’ambiente.