BAGNO ETNICO

Suggerimenti e consigli nella scelta di materiali, colori dei mobili per arredare in stile etnico il vostro bagno

Il bagno etnico può essere arredato in diverse soluzioni, questo dipenderà dal vostro gusto personale e dal tipo di stile etnico che avete deciso di usare per la vostra casa.
Foto tratta da http://www.sistemarecasa.it
Bagno etnico in legno di Teak dai colori scuri
All'interno del bagno etnico possiamo trovare mobili realizzati in legno che può essere mogano, noce indiano, oppure Teak, Questa ultimo tipo di legno è molto robusto e raffinato e nasce nelle foreste tropicali del sud-est asiatico, l’unico difetto, è un legno costoso ma in vendita potrete trovare anche il Teak sintetico, che mantiene un fascino inalterato.
Vasca da bagno etnico in stile giapponese
I mobili bagno in Teak hanno un design lineare e semplice e resistono all'umidità per questo possono essere collocati intorno al lavandino. I colori dei mobili bagno in Teak possono essere diversi dal rossastro al marrone chiaro. Tra i mobili bagno etnico che non possono mancare sono le piccole cassettiere, possono essere basse e prive di gambe ed essere decorate attraverso incisioni o intagli con motivi che si rifanno a temi della culturale, tradizione o della religione del paese di provenienza.
I mobili del bagno etnico possono essere realizzati da fibre vegetali intrecciate come rattan o vimini, usati spesso per i contenitori, come cesti per i panni oppure scatole salva spazio.
L’elemento principale del bagno è la vasca, ha caratteristiche simile a quelle occidentali, possono essere sul modello di quelle giapponese con forme dolci e arrotondando appoggiate alla parete e rivestite di ceramica oppure realizzate in legno.
Vasca da bagno in stile orientale rivisitato dal design moderno

Il pavimento bagno etnico può essere realizzato in parquet contraddistinto da legno wengè o iroko, resistenti all'umidità oppure l’utilizzo di piastrelle di ceramica riccamente policromate con immagini che si rifanno alle decorazioni delle moschee oppure a quella dei tappeti.
Un ultimo elemento da prendere in considerazione è la biancheria che deve essere soffice e morbide, dovrà essere in fibra naturale come il cottone con tinte che potranno spaziare tra tonalità chiare a quelle più accese e calde.